Stai vedendo 1 a 10 di 18 totali
Imposta ordine ascendente
  1. 1
  2. 2
  1. DON VINCENZO Lacryma Christi del Vesuvio 2012 DOC Riserva

    Cantina: Casa Setaro
    19,00 €
    • Denominazione: LACRYMA CHRISTI DEL VESUVIO DOC
    • Regione: Campania
    • Vitigno: Piedirosso
    Lacryma Christi Rosso Riserva Don Vincenzo Rosso rubino con riflessi granato, naso di grande complessità, con ricordi di frutti scuri, menta, caffè e cacao delicati, tabacco, e sempre con mineralità di fondo. Di corpo, equilibrato, fruttato e sapido insieme, elegante nei tannini. Lunga persistenza.
  2. Montefalco Rosso DOC

    Cantina:
    Slow Wine
    13,00 €
    • Denominazione: Montefalco Rosso DOC 2015
    • Regione: Umbria
    • Vitigno: Merlot, Sagiovese, Sagrantino
    Il Montefalco Rosso è uno dei vini più tradizionali del nostro territorio. E’ un vino di grande piacevolezza, che unisce all’eleganza e bevibilità del Sangiovese la struttura e la “verve” tannica del Sagrantino. E’ un rosso che trova la sua più felice espressione a tavola, non solo in abbinamento ai piatti tipici della cucina umbra, si sposa perfettamente infatti, a primi piatti saporiti , tagliatelle con sugo d’oca e risotto ai porcini. Perfetto con secondi piatti a base di carni rosse.
  3. Montefalco Sagrantino DOCG 2014

    Cantina:
    Slow Wine
    25,00 €
    • Denominazione: Montefalco Sagrantino DOCG 2014
    • Regione: Umbria
    • Vitigno: Sagrantino
    Vino ottenuto dalla vinificazione dell’uva di Sagrantino, il vitigno autoctono delle terre di Montefalco. Le peculiari caratteristiche di quest’uva ne fanno un prodotto unico. Vino di grande struttura, caratterizzato da una fibra tannica evidente e da tipiche note fruttate di mora e di ciliegia. E’ un vino che può essere bevuto subito dopo i tempi previsti dal disciplinare, ma anche “dimenticato” in cantina per anni, per la sua straordinaria capacità di evoluzione in bottiglia. In questo caso oltre ai 36 mesi di invecchiamento da disciplinare, prima di essere immesso in commercio aspetta altri 24 mesi.
  4. COM’ERA rosso di Toscana IGT Biologico

    9,00 €
    • Denominazione: “COM’ERA” – ROSSO DI TOSCANA IGT
    • Regione: Toscana
    • Vitigno: Cabernet, Merlot, Sangiovese
    Vino Biologico. Blend di sangiovese, merlot e cabernet per questo vino di piacevole bevibilità dal colore rosso granato e dai sentori di frutti rossi maturi, morbido e di buona struttura al palato. Si accompagna ai salumi, ai primi piatti con sughi rossi, carne alla brace anche bianca e formaggi di media stagionatura.
  5. RISERVA 2015 Chianti Riserva DOCG Biologico

    14,00 €
    • Denominazione: CHIANTI RISERVA DOCG 2015
    • Regione: Toscana
    • Vitigno: Sangiovese
    Vino Biologico. Un sangiovese in purezza, che si presenta di un rosso granato limpido. Al naso la tipicità del Chianti si distingue in tutta la sua eleganza e persistenza, frutti rossi, viola appassita e spezie tra i principali sentori. Al gusto è elegante, l’ingresso è morbido ed equilibrato, finale armonico e persistente. Vino non soggetto a filtrazione spinta, maturazione in barrique ed affinamento in bottiglia. Ideale per secondi piatti a base di carni rosse e formaggi stagionati.

    Non disponibile

  6. ABBUOTO Lazio rosso IGT 2017

    Cantina: Monti Cecubi
    11,95 €
    • Denominazione: ABBUOTO LAZIO ROSSO IGT
    • Regione: Lazio
    • Vitigno: Abbuoto
    Da uve 100% abbuoto Il vino matura in botti grandi di rovere per 6 mesi, affina poi 6 mesi in bottiglia, non è filtrato. Di colore rosso porpora, i sentori di prugna si fondono a quelli di caffè e cioccolato, ingresso fresco e sapido che si fa più complesso con un tannino presente ma elegante. Si abbina a zuppe saporite, carni rosse e formaggi stagionati.

    Non disponibile

  7. VINUM CAECUBUM Lazio rosso IGT 2016

    Cantina: Monti Cecubi
    12,35 €
    • Denominazione: VINUM CAECUBUM LAZIO ROSSO IGT
    • Regione: Lazio
    • Vitigno: Aleatico
    Da uve Serpe e Abbuoto. Prodotto dalla selezione dei migliori grappoli il vino matura per 9 mesi in tonneaux poi affina in bottiglia per un anno e non viene filtrato. Il colore è rosso rubino carico, al naso i sentori di frutta rossa come prugna e fragola sono intensi ed al gusto è potente ma equilibrato ed i tannini sono avvolgenti ed eleganti. Lunga la persistenza. Si abbina con elaborati piatti di carne ed anche con formaggi stagionati.

    Non disponibile

  8. Montepulciano d'Abruzzo DOC Riserva TITINGE Biologico 2013

    Cantina: Fontefico
    28,00 €
    • Denominazione: MONTEPULCIANO D’ABRUZZO RISERVA DOC
    • Regione: Abruzzo
    • Vitigno: Montepulciano
    Vino biologico rosso dal colore rubino carico, all’olfatto presenta intensi sentori di mora e prugna in confettura, fiori di sambuco e note balsamiche, al gusto i tannini levigati lo rendono elegante e di grande equilibrio. Che si scelga di berlo subito o conservarlo per anni, è un vino che “ti tinge il cuore”!

    Non disponibile

  9. Molettieri Irpinia Aglianico DOC O' CALICE ROSSO 2014

    Veronelli: 88/100
    12,50 €
    • Denominazione: IRPINIA AGLIANICO DOC
    • Regione: Campania
    • Vitigno: Aglianico
    Vino rosso prodotto nel nuovo fondo di proprietà con viti reimpiantati di Aglianico provenienti da alcune viti centenarie originariamente a piede franco. L’attenta e severa selezione delle uve dà questo vino rosso rubino con riflessi violacei, maturato per almeno 15 mesi tra botti e bottiglia. La degustazione lascia in bocca un lungo ricordo di frutta matura e torrefazione. Vino di grande carattere, da accompagnare a cacciagioni, carni rosse e a formaggi di media stagionatura.
  10. Molettieri Taurasi DOCG Vigna Cinque Querce 2010

    Gambero Rosso Slow Wine Veronelli: 93/100
    37,00 €
    • Denominazione: TAURASI DOCG
    • Regione: Campania
    • Vitigno: Aglianico
    Vino rosso rubino, cupo e intenso, il Taurasi DOCG Vigna Cinque Querce si offre al naso intenso e complesso, con sentori speziati di pepe e noce moscata ed eleganti sfumature balsamiche, che si fondono a sensazioni di prugna matura e di liquirizia e caffè. Al gusto è caldo, grosso, opulento, ma anche estremamente fresco e sapido, con la fitta trama tannica. La degustazione lascia in bocca un lungo ricordo di frutta matura e torrefazione. Un vino di grande carattere, da accompagnare a cacciagioni e selvaggina nobile e a grandi formaggi stagionati.
Stai vedendo 1 a 10 di 18 totali
Imposta ordine ascendente
  1. 1
  2. 2

Vini Rossi: vendita online

Vini Rossi

Quando si parla di vino rosso, la prima immagine che ci viene alla mente è quella di una cena conviviale con i nostri migliori amici, o comunque in ottima compagnia, magari al calore di un camino mentre fuori imperversa la tempesta, o magari l’immagine di un calice di rosso ed un buon libro con la nostra musica preferita per il relax. Insomma il vino rosso è quello che scalda il cuore e le serate, quello che per dirla con Ovidio “Dispone l’animo all’amore e lo rende pronto alla passione”. Ma come si ottiene questo nettare così inebriante e ricco di fascino?

Vinificazione del vino rosso: come si ottiene un vino rosso di eccellenza

Vediamo quali sono i passaggi principali della cosiddetta vinificazione in rosso:
  • Pigiatura e diraspapigiatura
  • Fermentazione con macerazione
  • Svinatura
  • Fermentazione malolattica
  • Maturazione (acciaio o botte)
  • Imbottigliamento
  • Affinamento

Fase della pigiatura e diraspapigiatura

E’ di fondamentale importanza che la pigiatura dell’uva rossa, sia sempre soffice, il rischio infatti, è quello di un’estrazione eccessiva di tannini ossia le sostanze responsabili della sensazione di astringenza e della struttura del vino rosso.

Procedura di Fermentazione con macerazione

Una volta pigiata l’uva rossa, il mosto così ottenuto, viene addizionato di lieviti selezionati, viene posto in contenitori generalmente di acciaio inossidabile ed inizia a fermentare a contatto con le vinacce, cioè vinaccioli e bucce. La durata di tempo in cui il mosto è a contatto con le vinacce è determinante per ottenere un vino rosso ricco di profumi, colore e di buona struttura. La macerazione dei vini rossi di solito varia da 10 a 15 giorni, la temperatura di macerazione è invece un altro fattore cruciale. Infatti la temperatura di fermentazione deve aggirarsi tra i 25 ed i 30 °C, per mantenere la qualità del vino rosso e non danneggiare i lieviti in fermentazione. Per preservare gli aromi fruttati dei vini rossi destinati ad essere bevuti in gioventù, è sufficiente rimanere intorno ai 24-25 °C, mentre si può arrivare a 30 °C per i vini rossi da lasciar invecchiare. In questa fase i lieviti trasformano gli zuccheri in alcol etilico e anidride carbonica.

La Svinatura del vino rosso

Alla fine di questa fase inizia la svinatura, cioè si eliminano bucce e fecce di fermentazione, residui dei lieviti ed altre sostanze e particelle solide. Le vinacce vengono soggette a torchiatura ed una volta esauste sono destinate alla produzione di grappa nelle distillerie.

La fermentazione dei vini rossi

Siamo arrivati quindi alla fase di maturazione ed invecchiamento dei vini rossi. Per quei vini rossi da bere giovani e per i quali si vuole lasciare intatte le caratteristiche del vitigno di origine e la fragranza dei profumi, la sosta del vino rosso avverrà per breve tempo ed in contenitori d’acciaio. Mentre per i vini rossi che sono destinati invece, ad una maturazione più lunga si utilizzano passaggi in botti di legno. Perché si fa il passaggio in legno? Come cambia un vino rosso? La microporosità del legno consente la cosiddetta microssigenazione, cioè lentissimi scambi di ossigeno, che consentono al vino rosso di variare colore e profumo, in pratica di evolversi ed ottenere sentori di vaniglia, burro ed anche tabacco e tonalità cromatiche più calde. Questo è possibile perché in presenza di ossigeno i tannini egli antociani presenti nei vini rossi, si ossidano e polimerizzandosi in lunghe catene, precipitano. Il colore quindi varia verso tonalità granato od addirittura aranciate. Passando il vino in legno quindi, si riesce ad ottenere una maggiore complessità olfattiva ed una levigazione dei tannini che diventano meno astringenti donando maggiore eleganza al vino rosso.

Imbottigliamento, affinamento e conservazione

Il colore della bottiglia è fondamentale se l'obiettivo è quello di affinare per lungo tempo il vino. In questi casi, ideali sono bottiglie in vetro di colore scuro. Questo perché la luce non deve andare ad intaccare la qualità del vino che tende ad affinarsi con il tempo. Mai conservare le bottiglie esponendole alla luce, ma custodirle sempre in luoghi freschi e bui, a temperatura controllata (le cosiddette cantine a temperatura controllata). Inoltre a maggior ragione, più il vino è complesso, maggiore sarà il tempo di affinamento in condizioni ideali per un buon affinamento. Le cantine selezionate dalla nostra Enoteca hanno elaborato un processo di vinificazione curato nei minimi passaggi: ottenere un vino rosso particolare, naturale che esprima il 100% delle potenzialità del vitigno in ciascuna annata è da considerarsi al pari di un brevetto. VIVIdiVIVO propone vini di eccellenza italiani, vini rossi di nicchia a produzione limitata con un processo di vinificazione ad hoc per ciascun nettare prodotto.